Palermo, Carabinieri salvano bimbo di 6 anni in arresto cardiaco nella sua abitazione - BLSD Europa
Home / news / Palermo, Carabinieri salvano bimbo di 6 anni in arresto cardiaco nella sua abitazione

Palermo, Carabinieri salvano bimbo di 6 anni in arresto cardiaco nella sua abitazione

0
fb-share-icon20

Il fatto si è svolto giovedì 28 maggio in una abitazione nel centro di Bagheria, in provincia di Palermo.


La segnalazione “bambino privo di conoscenza” è arrivata 112, che corrisponde sia al numero unico di emergenza 112 (NU112) sia al numero nazionali dei Carabinieri.


All’arrivo dei Carabinieri, il bambino era disteso nel letto.

I militari hanno verificato che il bambino era privo di sensi, con circolo e respiro assenti.

Hanno così avviato tempestivamente le manovre di primo soccorso, praticando il massaggio cardiaco.

Il bambino ha ripreso velocemente le normali attività cardio-circolatorie, indicazione della rapidità e efficacia dell’intervento salvavita.
All’arrivo dei soccorritori del 118 il bambino aveva ripreso conoscenza e appariva in buone condizioni.
I medici, precauzionalmente, lo hanno trasportato in ambulanza presso l’ospedale specializzato pediatrico “G. Di Cristina” di Palermo, dove è stato ricoverato in osservazione a fini precauzionali.

Questa splendida notizia ci porta a fare alcune riflessioni.


L’arresto cardiaco può colpire chiunque, senza distinzioni di età, genere, condizioni di salute.
Consapevolezza e formazione nella gestione delle manovre salvavita di primo soccorso, sono elementi essenziali nella società moderna. Abbiamo tecnologia, esperienza e know-how per trasferire queste competenze basiche a professionisti (forze dell’ordine, volontari 118, medici e infermieri, ..), all’interno delle aziende, in ambito sportivo e a tutti i cittadini.
Bastano 5-6 ore per completare un corso di formazione BLSD, in grado di fornire delle competenze che ci porteremo dietro tutta la vita, sperando di non doverle mettere in pratica, qualora si presenti una situazione analoga però, questa esperienza può essere decisiva per salvare una vita.

Top