Contributi Per il Defibrillatore Nei Condomini - BLSD Europa
Home / defibrillatore / Contributi Per il Defibrillatore Nei Condomini

Contributi Per il Defibrillatore Nei Condomini

0
fb-share-icon20

Cardioprotezione condomini

OBBLIGO DEL DEFIBRILLATORE NEI CONDOMINI

L’unica legge che ad oggi prevede l’obbligo di dotarsi del defibrillatore è quella nota con il nome “Decreto Balduzzi”.

Ciò che lascia perplessi gli addetti ai lavori è che la legge 189 del 2012 impone l’adozione del defibrillatore ai centri ed associazioni sportive, laddove l’incidenza di morte per arresto cardiaco e pari al 5%. Per quei casi in cui l’incidenza è molto più alta nulla è stato ancora previsto a livello normativo se non a ti titolo di raccomandazione (vgs decreto 18 marzo 2011)

Come reso noto dal Ministero della Salute ogni anno circa 70.000 persone muoiono per arresto cardiaco e la maggior parte di questi episodi si presenta a casa e lavoro.

 

CONTRIBUTI E SCONTO IVA

Attualmente è in discussione alla camera una proposta di legge presentata il 29 settembre concernente l’erogazione di contributi statali e sconti IVA in favore dei condomini con più di 10 unità abitative.

In particolare, la proposta prevede la possibilità di un contributo pari al 50% della speso sostenuta ed IVA al 4%.

Non resta che aspettare e sperare.

Se vuoi anticipare il destino e desideri maggiori informazioni in merito alle possibile soluzioni per dotare il tuo condominio di un dispositivo “salvavita” compilo il modulo.

Top